Il 20 settembre 1942, inizia la Favola bella del "Grande" TORINO.

Pagina della storia del Toro
Rispondi
Avatar utente
Bertolino
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/02/2017, 11:33

Il 20 settembre 1942, inizia la Favola bella del "Grande" TORINO.

Messaggio da Bertolino »

Immagine Immagine Immagine

20 settembre 1942. Inizia la leggenda del "Grande" TORINO.
20 SETTEMBRE 1942, inizia la COPPA ITALIA e i “Grandi” sotterrano di gol l’ANCONITANA.
Torino “STADIO FILADELFIA”: TORINO - ANCONITANA 7-0
Reti: 4' Baldi, 15', 71' Mazzola, 39', 55' e 57' Gabetto, 62' aut. Brandimarte. Formazioni; “GRANDE” TORINO: Cavalli; Cassano, Piacentini; F. Baldi III, Gallea, Grezar; Menti, Loik, Gabetto, V. Mazzola, Ferraris II. Allenatore: Andrea Kutik.
ANCONITANA: Garbo; Ratti, Scaccini; Varoli, Brandimarte, Baldoni I; Conti II, Trevisan, Torti, Spadoni, Ghezzi. Allenatore: E. Piccini. Arbitro: Limido (Napoli).
SPETTATORI: 10.000 circa.

Ma… l’inizio del CAMPIONATO è a dir poco “DISASTROSO”. La 1° Giornata - 4 ottobre 1942 è subito sconfitta a Milano contro l’AMBROSIANA-INTER, 1-0 rete di DEMARIA al 60’. Sette giorni dopo, capitombolo interno 1-2 contro il LIVORNO con reti di 39’ Loik (T), 51’ Zidarich (L), 69’ Degano (L). Poi, l’atteso salto di qualità. CINQUE VITTORIE CONSECUTIVE: 5-2 contro “gli altri” con reti di: 24’ Ferraris II, 29’ e 52’ Menti, 61’ Loik, 79’ Bellini (r), 82’ V. Mazzola, 90’ rig. Sentimenti III. Il 25 ottobre al FILA, 3-1 al GENOA, reti: 17’ Ferraris II, 55’ Trevisan (G), 69’ Gabetto, 74’ V. Mazzola. 1° novembre: strepitosa vittoria a ROMA contro i Campioni d’ITALIA - 4-1 con reti di: 13’ Gabetto, 14’ rig. Menti, 32’ Ferraris II, 35’ Menti. Da questa Gara inizia quel famoso slogan sui famosi 20 minuti del TORO, quando gli avversari venivano “sbranati” in 20’. Il 7 novembre, 5-0 al “FILA” contro la FIORENTINA con “tripletta” di Pietro Ferraris II al 5’, 14’ e 82’ e reti di, Capitan Valentino al 20’ e del “Barone” Gabetto al 37’. 14 novembre, vittoria 1-0 a Vicenza con rete di “Pino” Grezar al 39’.

Il 22 novembre, SECONDO capitombolo interno, 1-0 contro il MILANO, rete di Morselli al 16’. Intanto il LIVORNO con una serie impressionante di vittorie, allunga… ma il TORO con TRE VITTORIE CONSECUTIVE: 3-0 a VENEZIA, gol di Gabetto, V. Mazzola e Loik. 4-1 casalingo contro la TRIESTINA (disputata allo Stadio MUSSOLINI), reti di: A. Ballarin, Ferraris II, Gabetto, Loik e gol della bandiera per “alabardati” di Tosolini su calcio di rigore. TERZA VITTORIA contro il LIGURIA, 3-0 al “FILADELFIA” con marcatori: Grezar, Menti e Loik. Siamo all’11° Giornata e il “GRANDE” TORINO, raggiunge in vetta i “labronici” con 16 punti frutto di 8 Vittorie e 3 Sconfitte di cui 2 Casalinghe. Alla 12° nuova battuta d’arresto a Bergamo (Campo che sarà sempre ostico per i “Campionissimi”) contro l’ATALANTA, 1-0, rete di Cassani. Alla 13° giornata arriva il primo pareggio ancora allo Stadio MUSSOLINI, 2-2 contro la LAZIO di FLAMINI e PUCCINELLI. Le reti: 4’ aut. Monza (T), 39’ Koening (L), 55’ rig. Grezar (T), 89’ Pisa (L). NOTA: Al 72’ “Pino” Grezar fallisce un altro calcio di rigore. ALTRE DUE belle vittorie a BOLOGNA, 2-1 reti di Menti e Gabetto e autorete di Osvaldo Ferrini per i “felsinei”. QUINDI 3-0 casalingo contro il Bari (2 volte Gabetto e Valentino Mazzola). Il TORO riaggancia il LIVORNO al comando ma… alla 16° Giornata il 17… gennaio 1943 i “Campionissimi” ricadono in casa, il campo però, è lo Stadio MUSSOLINI (Comunale)… contro l’AMBROSIANA-INTER. Risultato 3-1 a favore dei neroazzurri. Reti: 33', 73' GADDONI (A), 57' Menti (T), 80' Rebuzzi (A). Formazioni; TORINO: Cavalli; Cassano, O. Ferrini; Baldi III, Ellena, Grezar; Menti, Loik, Gabetto, Mazzola, Ferraris II. Allenatore: Andrea Kuttik.
AMBROSIANA INTER: Caimo; Girotti, Battaia; Bovoli, Milani, Campatelli; *Bo, *Gaddoni, Cominelli, Candiani, Rebuzzi. Allenatore: Giovanni Ferrari. Arbitro: Galeati (Bologna).
SPETTATORI: 17.000 circa.
*MARIO BO: attaccante nato a Savona il 4 dicembre 1912. Otto stagioni al TORO, 187 presenze in Campionato, 42 reti. 12 presenze in Coppa ITALIA, 3 reti. 4 presenze nelle Coppe Europee, 1 rete. Nel 1939 passa alla “juventus”. ALBO D’ORO in Maglia GRANATA: 1 Coppa ITALIA 1935/36. *Giovanni GADDONI: attaccante nato a Russi (RA) il 20 settembre 1914, (oggi è il suo compleanno). Il TORO lo acquista dal PIACENZA per la Stagione 1938/39. 26 presenze, 11 reti. A fine anno, passa all’ATALANTA. Sarà questa l’ultima sconfitta casalinga per i “CAMPIONISSIMI”. Il loro record di "Imbattibilità Casalinga" si fermerà solo sulla maledetta collina di SUPERGA il 4 maggio 1949. Per finire il discorso di quel Campionato 1942/43, alla 23° Giornata il “GRANDE” TORINO è staccato di 4 punti dal LIVORNO, i “GRANATA” non mollano e, approfittando del k.o casalingo dei toscani il 4 Aprile contro la ROMA, li sorpassano di un punto ma… il LIVORNO da quel giorno le vince tutte (così come i GRANATA). ALL'ULTIMA Giornata la Classifica dice: TORINO punti 42 e LIVORNO punti 41. Il TORO è impegnato in trasferta a BARI e il LIVORNO in casa (mi pare contro il VENEZIA e vincerà 2-0) a BARI la partita non si sblocca, poi all’87’ “Capitan” VALENTINO “molla” la zampata decisiva e il TORO è per la TERZA volta CAMPIONE d’ITALIA. Per finire, queste le formazioni scese in campo: Bari - 25 Aprile 1943. 30° e Ultima Giornata.
BARI - TORINO 0-1. Rete: 87' Valentino Mazzola.
Formazioni; BARI: Costagliola; Simontacchi, De Boni; Menutti, Giammarco, Fusco; Trevisan, Carlini, Di Benedetti, Colli, Fabbri. Allenatore: Raffaele Costantino.
“GRANDE” TORINO: Bodoira; Piacentini, O. Ferrini; Gallea, Ellena, Grezar; Ossola, Loik, Gabetto, Mazzola, Ferraris. Allenatore: Antonio Janni che ha sostituito Andrea Kutik alla 24° giornata. Arbitro: Pizziolo (Firenze). SPETTATORI: 12.000 circa.
Il “GRANDE” TORINO è campione d'ITALIA per la stagione 1942/43. Per il BARI si tratta del RECORD di SPETTATORI e di INCASSO della SUA STORIA!!! CIAO a tutti e a risentirci (se DIO vuole…) a domani. Ciaoooooooo.



Rispondi