Buon compleanno a un GRANDE "Cuore GRANATA": Pietro "PEDRO" MARIANI.

Pagina della storia del Toro
Rispondi
Avatar utente
Bertolino
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/02/2017, 11:33

Buon compleanno a un GRANDE "Cuore GRANATA": Pietro "PEDRO" MARIANI.

Messaggio da Bertolino »

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

Pietro “Pedro” MARIANI, attaccante nasce a Rieti il 9 giugno 1962.

I primi calci al pallone, Pietro, li tira nella squadra del CANTALICE, a pochi km. da Rieti. Il TORO lo prende giovanissimo e lo fa crescere nel solido vivaio del "FILA". A soli 17 anni debutta in SERIE A lanciato da “Gigi” Radice. Era il 16 settembre 1979, con il TORO impegnato a Cagliari “Stadio SANT’ELIA” nella 1° Giornata del Campionato 1979/80. CAGLIARI - TORINO 0-0
Formazioni; CAGLIARI: R. Corti; Lamagni, Longobucco; F. Casagrande, Ciampoli, Brugnera; Bellini, Quagliozzi, SELVAGGI (77' Gattelli), Marchetti, Piras. In panchina: Bravi, Canestrari. Allenatore: Mario Tiddia.
TORINO: Terraneo; D. Volpati, Salvadori; P. Sala, L. Danova, Zaccarelli (87' Vullo); C. Sala, Pecci, Graziani, Pileggi, P. MARIANI. In panchina: Copparoni, Mandorlini. Allenatore: Luigi Radice. Arbitro: Ciulli (Roma). SPETTATORI: 36.000 circa.
AMMONITI: Piras (C) e Zaccarelli (T). Calci d’Angolo 4-3 per il CAGLIARI. Oltre a “PEDRO” ESORDIO assoluto in SERIE A per Domenico VOLPATI, Roberto Corti, Francesco Casagrande, Ciampoli, Bellini e Gattelli. Pedro MARIANI aveva già vestito la maglia “GRANATA” in una partita ufficiale nel 1° Turno di Coppa ITALIA a Palermo. Era il 22 agosto 1979 e il TORO espugna l'allora Stadio “La FAVORITA” con un gol di Danilo PILEGGI al 17' del 2° tempo.
Queste le formazioni scese in campo in quel torrido 22 agosto.
PALERMO: Casari; Iozzia, Ammoniaci, Arcoleo; Vermiglio, Silipo, Borsellino; Brignani, Bergossi (70' Montesano), Magherini (46' De Stefanis), Conte. Allenatore: Giancarlo CADÈ.
TORINO: Terraneo; D. Volpati, Salvadori; P. Sala, L. Danova, G. Carrera; Pileggi, Pecci, Graziani, Zaccarelli, Greco (57' P. MARIANI). Allenatore: Luigi Radice.
Arbitro: Reggiani (Bologna). SPETTATORI: 34.000 circa.

Nelle Coppe EUROPEE: Esordio ed è subito goal per “Pedro” MARIANI.
Bruxelles: Stadio Edmond MACHTENSSTADION, 17 settembre 1980. Trentaduesimi di Finale della Coppa U.E.F.A. 1980/81. Gara di Andata: RWD MOLEMBEEK - TORINO 1-2 . Reti: 42' De Wolf (M), 61' P. MARIANI (T), 68' Graziani (T).
RWD MOLEMBEEK: Ruiter; De Vriese, Martens; De Bolle, De Wolf, Dasaeyere; Dardanne (81' Creduit), Boskamp, Jansen, Luyckx, De Kip. Allenatore: Jean-Pierre Borremans.
TORINO: Terraneo; D. Volpati, Cuttone; P. Sala, L. Danova, Van De Korput; D'Amico, Pecci (89' Zaccarelli), Graziani, Sclosa, MARIANI. Allenatore: Ercole Rabitti. Arbitro: Partridge (Inghilterra) SPETTATORI: 15.000 circa di cui oltre 500 giunti da Torino.
Dopo cinque gare di Campionato (la seconda da titolare) MARIANI realizza il suo Primo gol in Campionato allo Stadio Comunale di Torino il 16 dicembre 1979. 13° Giornata del Campionato 1979/80.
TORINO - PESCARA 2-0 Reti: 72' F. Graziani, 81' P. MARIANI.
Formazioni; TORINO: Terraneo; D. Volpati, Mandorlini; P. Sala, L. Danova, Masi; C. Sala, Pecci (82' Paganelli), Graziani, Zaccarelli, MARIANIi. In panchina: Copparoni, Sclosa. Allenatore: Luigi Radice. PESCARA: Pinotti (54' Piagnerelli); Chinellato, Prestanti; Negrisolo, E. Pellegrini, Ghedin; Repetto, Boni, Silva, Cerilli, Cinquetti. In panchina: M. LOMBARDO, Di Michele. Allenatore: Gustavo GIAGNONI. Arbitro: Prati (Parma). SPETTATORI: 18.000 circa. AMMONITI: L. Boni (P) e L. Danova (T).
Subito la gara seguente “PEDRO” si ripete nella sfortunata gara dell'OLIMPICO di Roma il 30 dicembre 1979 - 14° Giornata del Campionato 1979/80.
LAZIO - TORINO 2-1. Reti: 1' P. MARIANI (T), 50' D'AMICO (L), 68' Citterio (L).
LAZIO: Cacciatori; Tassotti, Citterio; Wilson, Manfredonia, Manzoni; Garlaschelli (82' Lopez), Montesi, Giordano, *D'AMICO, F. Viola. In panchina: Avagliano, Todesco. Allenatore: *Roberto LOVATI. TORINO: Terraneo; D. Volpati, Mandorlini; P. Sala, L. Danova, Masi; C. Sala, Pecci, Graziani, Zaccarelli, MARIANI (68' Sclosa). In panchina: Copparoni, Paganelli. Allenatore: Luigi Radice. Arbitro: Barbaresco (Cormons). SPETTATORI: 24.000 circa. Ammonito C. Sala (T). ESORDIO in SERIE A per il diciottenne Claudio SCLOSA.
*VINCENZO D'AMICO centrocampista nato a Latina il 5 novembre 1954. Cresciuto nella LAZIO dove giocherà per tutta la carriera (15 stagioni) eccetto il 1980/81 quando viene al TORO. 42 presenze. Campionato: 26 presenze 1 rete. Coppa ITALIA 9 presenze, 3 reti. Coppa UEFA: 6 presenze 2 reti.
*Roberto “Bob” LOVATI: portiere nato a Cusano Milanino (MI) il 20 luglio 1927. Arriva al TORO dal MONZA nell'estate 1954. Un solo Campionato, 33 presenze, 43 le reti subite. La stagione seguente passa alla LAZIO dove troverà la consacrazione definitiva disputando anche 2 gare con la NAZIONALE A.

“Pedro” MARIANI dopo tre stagioni, 49 presenze in Campionato (tanti spezzoni di gara) 2 gol, 21 presenze 2 gol in Coppa ITALIA, 4 presenze 1 gol in Coppa U.E.F.A. lascia il TORO e per il Campionato 1982/83 si accasa in prestito al CATANZARO dove gioca 15 partite intere, sostituito 3 volte, e entrato a partita in corso 5 volte, realizzando 4 gol. Il Primo gol con la maglia del CATANZARO in Campionato la realizza alla 5° Giornata 10 ottobre 1982 a Genova Stadio Luigi FERRARIS ed è doppietta! SAMPDORIA - CATANZARO 4-2. Reti: 4' e 55' P. MARIANI (C), 10' e 40' Scanziani (S), 68' e 77' Chiorri (S).
Formazioni; SAMPDORIA: Bistazzoni; Ferroni I, *L. PELLEGRINI (80' Maggiora); F. Casagrande, Guerrini, D. Bonetti; Scanziani, Bellotto, Chiorri, Brady, R. Mancini. In panchina: P. Conti, Renica, Capannini, Rosi. Allenatore: Renzo ULIVIERI.
CATANZARO: *ZANINELLI; Sabadini, CUTTONE (72' Pesce); Boscolo, Santarini, Peccenini; De Agostini, P. Braglia, P. MARIANI, BACCHIN, Nastase (46' Musella). In panchina: Bertolini, Venturini, Palese. Allenatore: Bruno Pace. Arbitro: Angellelli (Terni). *Alessandro ZANINELLI, portiere nato a Soave (MN). Arriva al TORO nel 1987 dall'AVELLINO. Bilancio nel TORO, 1 gara di Coppa ITALIA il 3 settembre 1987. CATANZARO - TORINO 1-1. La stagione seguente passa al BRESCIA.
*LUCA PELLEGRINI, difensore nato a Varese il 24 marzo 1963. Al TORO di Nedo Sonetti nell'autunno 1994 dal RAVENNA. 14 presenze, 0 gol ma... 2 derby vinti... 3-2 e 2-1. “Rizzi gol” e Angloma.
TERZO GOL: 31 ottobre. CATANZARO - GENOA 2-2. Reti: 13' De Agostini (C), 31' R. Antonelli (G), 51' P. MARIANI (C), 78' autorete Zaninelli (G).
QUARTO e ULTIMO goal di “Pedro” con la Maglia del CATANZARO, il 6 marzo che da la vittoria alla sua squadra sulla VERONA di Osvaldo Bagnoli per 2-1. Reti: 58' Trombetta (C), 67' Penzo (V), 83' P. MARIANI (C). Mi pare che quell'anno PEDRO abbia subito un grave incidente, non ricordo in che gara.

TORNA al TORO nell'estate 1983. Nessuna presenza nella stagione 1983/84. Torna nel 1984/85 con una sola presenza in Campionato (anzi, 2 minuti nell'ultima gara contro la ROMA) e 4 presenze in Coppa ITALIA.
Nella Stagione 1985/86, 9 presenze in Campionato e una gol nella gara persa dal TORO a Napoli il 2 marzo 1986. 23° Giornata: NAPOLI - TORINO 3-1.
Reti: 14' P. MARIANI (T), 15' aut. G. Ferri (T), 16' Caffarelli (N), 50' Bagni (N).
Formazioni; NAPOLI: *GARELLA; Bruscolotti, Carannante; Bagni, M. Ferrario, Renica, D. Bertoni (85' Penzo), PECCI, Caffarelli, Maradona, Filardi (71' C. Ferrara). In panchina; Zazzaro, Favo e R. Marino. Allenatore: Ottavio Bianchi.
TORINO: Copparoni; Corradini, E. Rossi; Zaccarelli, Junior, G. Ferri; Beruatto, Sabato, P. MARIANI, Dossena (77' Cravero), Comi (63' Schachner). In panchina: Biasi, Osio e Pusceddu. Allenatore: Luigi Radice. Arbitro: Magni (Bergamo). SPETTATORI: 70.000 circa. Le presenze di MARIANI in Coppa ITALIA saranno 6 con una gol all'attivo nella gara di ritorno dei Quarti di Finale contro la SAMPDORIA allo Stadio COMUNALE di Torino il 24 maggio 1986.
TORINO - SAMPDORIA 3-4. Reti: 33' Francini (T), 38' Matteoli (S), 42', e 91' rig. Mancini (S), 47' P. MARIANI (T), 64' Lorenzo (S), 66' Schachner (T).
Formazioni; TORINO: Copparoni; Corradini, Francini; Zaccarelli, Cravero, G. Ferri (46' Schachner); Beruatto (77' Lerda), Sabato, P. MARIANI, Dossena (65' Pusceddu). In panchina: Martina, E. Rossi. Allenatore: Luigi Radice.
SAMPDORIA: I. Bordon; M. Mannini, Galia; Pari, Antonio Paganin, L. PELLEGRINI (90' Fiondella); Scanziani, Salsano, Francis (61' Lorenzo), Matteoli, Mancini. In panchina: Bocchino, Veronici, Zanutta. Allenatore: Eugenio BERSELLINI. Arbitro: D'Elia (Salerno). SPETTATORI: 25.000 circa. Il TORO che già aveva perso la Gara di Andata giocata a Genova (2-0) è eliminato dalla Coppa ITALIA.

La STAGIONE 1986/87, ULTIMA di “PEDRO” con la Maglia “GRANATA”.
Per il TORO guidato ancora da Luigi Radice e con il Presidente Sergio ROSSI stufo delle contestazioni dei tifosi, un Campionato mediocre e deludente, 11° posto finale con 26 punti, frutto di 8 vittorie, 10 pareggi e ben 12 sconfitte. Per MARIANI 6 presenze in Campionato 1 gol. 4 presenze 0 gol in Coppa ITALIA e 1 presenza 0 gol in Coppa U.E.F.A.

ULTIMA Gol di Pedro MARIANI con la maglia “GRANATA”.
Torino: Stadio COMUNALE. 5 aprile 1987. 25° Giornata del Campionato 1986/87.
TORINO - BRESCIA 2-2. Reti: 12' aut. Ceramicola (T), 24' Occhipinti (B), 55' P. MARIANI (T), 81' Ceramicola (B). Formazioni; TORINO: Copparoni; Sabato, Francini; Cravero, Junior, G. Ferri; Lentini, Pileggi, Kieft, Dossena, P. MARIANI (78' Lerda). In panchina: Lorieri, Zaccarelli, Fuser, Di Bin. Allenatore: Luigi Radice.
BRESCIA: Aliboni; Ceramicola, Occhipinti; Sacchetti, Chiodini, *ARGENTESI; Turchetta, Bonometti, *IORIO (64' Gentilini), Zoratto (20' Beccalossi), *GRITTI. In panchina: Pionetti, Giorgi, Chierici. Allenatore: Bruno Giorgi. Arbitro: Agnolin (Bassano del Grappa). SPETTATORI: 22.000 circa.
*Giuseppe ARGENTESI difensore nato a Chivasso (TO) il 12 agosto 1965. Cresciuto nel vivaio del TORINO ha poi militato nel BRESCIA, PISA e nel MANTOVA tra la fine degli anni Ottanta e l'inizio degli anni Novanta. Dal 1991, un lungo peregrinare per i campi della SERIE C, PRATO, ALESSANDRIA, PONSACCO, PRO VERCELLI e VIAREGGIO. Nel 2001 abbandona il calcio professionistico, giocando in SERIE D ancora per quattro stagioni con le maglie di CASTELFIORENTINO e FORTIS juventus, prima di concludere nel 2006 in ECCELLENZA in con il SANGIMIGNANO.
*Maurizio IORIO attaccante nato a Milano il 6 giugno 1959. Arriva al TORO dal FOGGIA nel 1978. Rimane una sola stagione come prima riserva dei “Gemelli del Gol”, PULICI e GRAZIANI, disputando 15 Gare di Campionato 3 gol, due Gare di Coppa ITALIA 1 gol. Nel 1980 passa all'ASCOLI. Così come anche PEDRO è stato un vero Globetrotter del calcio italiano e, in 18 anni cambia ben 12 squadre!
*TULLIO GRITTI attaccante nato a Milano il 20 ottobre 1958. Acquistato dal BRESCIA disputa una sola stagione (1987/88) in Maglia “GRANATA”. Campionato 28 presenze 7 gol. In Coppa ITALIA (vista la sua permanenza fino ad ottobre 1988 e gioca così il Girone Eliminatorio 1988/89) 20 presenze 5 gol. Appunto a ottobre 1988 ritorna al BRESCIA.

ULTIMA Presenza di “PEDRO” in Coppa ITALIA: Torino: Stadio COMUNALE. 8 aprile 1987. Ottavi di Finale della Coppa ITALIA 1987/88, gara di ritorno. (Andata: CAGLIARI - TORINO 1-0. Rete: 27' Maritozzi). TORINO - CAGLIARI 0-0.
Formazioni; TORINO: Copparoni; Sabato, G. Ferri; Zaccarelli, Junior, Cravero (46' Fuser); Lentini, Pileggi, P. MARIANI, Dossena, Comi (55' Kieft). Allenatore: Luigi Radice. CAGLIARI: Sorrentino; *DAVIN, Valentini; Pecorari, Grasso, Venturi; Bergamaschi, *MARITOZZI, Montesano (83' Pellegrini M.), Bernardini, Pani (47' Papiri, 90' Pallanch). Allenatore Gustavo GIAGNONI. Arbitro: Frigerio (Milano). SPETTATORI: 8.000 circa..
*Daniele DAVIN, terzino nato a Torino il 7 luglio1962. Due presenze in Coppa ITALIA 1980/81, subentrando a Zaccarelli nelle due gare di Finale con la ROMA. Penso che l'anno seguente vada all'ASCOLI.
*Riccardo MARITOZZI, attaccante nato a Russi (RA) il 16 novembre 1959. Cresciuto nel Vivaio GRANATA, 5 gare nella Coppa ITALIA 1977/78. Nel 1978 MARITOZZI viene ceduto al PALERMO.

ULTIMA Presenza di MARIANI nelle Coppe EUROPEE con la Maglia del TORINO
Nantes: Stadio “BEAUJOIRE”, 17 settembre 1986. TRENTADUESIMI di Finale della Coppa U.E.F.A. 1986/87. Gara di Andata. NANTES - TORINO 0-4. Reti: 55' Comi, 62' Beruatto, 82' e 89' Kieft. Formazioni; NANTES: *Bertrand-Demanes; Kombouaré, *Olarticoechea (72' Obry); Le Roux (72' *Deschamps), Desailly, Bracigliano; Debotté, *Burruchaga, Anziani, Robert, Morice. In panchina: Delanoe, Frankowski. Allenatore: Saudeau.
TORINO: Lorieri; Corradini, Francini; Cravero, Junior, G. Ferri; Beruatto, Sabato (40' P. MARIANI, al 50' E. Rossi), Kieft, Dossena, Comi. In panchina: Copparoni, Lerda, Zaccarelli. Allenatore: Luigi Radice. Arbitro: Syme (Scozia). SPETTATORI: 25.000 circa. ESPULSO: Bracigliano (N) al 38' per doppia ammonizione. AMMONITI: Bertrand-Demanes (N) e Francini (T). Presenti a Nantes circa 1.200 TIFOSI “GRANATA”. *Jean Paul BERTRAND-DEMANES nato a Casablanca (Marocco) il 13 maggio 1952. 531 presenze nel NANTES e 11 con la Nazionale di FRANCIA.
*Julio OLARTICOECHEA, nato a Sabadillo (Argentina) il 18 ottobre 1958.32 presenze in Nazionale Argentina. Campione del Mondo a MESSICO 1986. 2° Posto a ITALIA 90. *Didier DESCHAMPS, centrocampista nato a Bayonne (Francia) il 15 ottobre 1968. 103 presenze 6 reti nella Nazionale Francese. Campione del Mondo a FRANCIA 1998 e Campione d'Europa a Belgio-OLANDA nel 2000.
*Jorge Luis BURRUCHAGA, attaccante nato a Gualeguay il 9 ottobre 1962. Campione del Mondo con l'Argentina a MESSICO 86, autore del gol decisivo all'84' nella Finale ARGENTINA - GERMANIA 3-2. Vice Campione del Mondo a ITALIA 90.

QUÌ TERMINA la Carriera di Pedro MARIANI con la Maglia del TORO. Questo il SUO Bilancio:.105 gare complessive. Campionato: 65 presenze 4 gol. Coppa ITALIA: 35 presenze 3 gol. Coppe EUROPEE 5 presenze 1 gol.
Nel 1987 passa al BRESCIA in SERIE B allenato da Bruno Giorgi. PEDRO con 36 presenze e 8 gol è il cannoniere della squadra in coabitazione con l’ex “GRANATA” Maurizio IORIO. Con lui anche Luca MARCHEGIANI che disputerà una sola Gara per poi passare nel 1988/1989 al TORO
A BRESCIA il “nostro” PEDRO rimane 3 stagioni. Nel 1988/1989 Campionato difficilissimo con la squadra salva per differenza reti. 34 punti, 9 vittorie, 16 pareggi, 13 sconfitte. 27 i gol realizzati, 29 quelli subiti. PEDRO che arretra molto (mediano aggiunto): 31 presenze, 3 gol e 7 presenze 1 gol in Coppa ITALIA realizzato contro il PARMA allo Stadio Mario RIGAMONTI il 32 agosto 1988. BRESCIA - PARMA 1-1, Reti: 51’ MARIANI, 85’ rig. Marco Rossi.
Nel 1989/1990, PEDRO gioca ormai difensore (tuttofare). Il BRESCIA allenato da Sergio Cozzi e Franco Varrella si classifica al 10° posto. 37 punti, 10 vittorie, 17 pareggi, 11 sconfitte. 31 gol realizzati, 34 quelli subiti. Tra i suoi compagni, un ex “GRANATA”, il portiere Alessandro ZANINELLI e due futuri Eugenio CORINI (cannoniere della squadra con 9 gol) e Filippo MASOLINI. PEDRO: 33 presenze in Campionato, 1 gol e 1 presenza in Coppa ITALIA. In quel Campionato lo vidi giocare a Torino: Stadio COMUNALE il 4 aprile 1990. 22° Giornata del Campionato di SERIE B 1989/1990. Quel giorno avevo il biglietto di Tribuna Numerata perché dovevo accordarmi con Ezio ROSSI (squalificato) per l’inaugurazione del nostro Club a Baldissero d’Alba.TORINO - BRESCIA 2-1. Reti: 66' rig. Policano (T), 68' Aladino Valoti (B), 88' Skoro (T).
Formazioni; TORINO: Marchegiani; Mussi, W. Bianchi; G. Enzo, S. Benedetti, Cravero; Sordo (52' Fimognari), Venturin (26' Skoro), Muller, Policano, Pacione. In panchina: Martina, Ferrarese e Gallaccio. Allenatore: Eugenio Fascetti.
BRESCIA: Zaninelli; MARIANI, Marco Rossi; CORINI, Luzardi, Babini; Valoti, Bortolotti, Paolucci (67' Mauro), Zanoncelli, Piovani. In panchina:: Bacchin, MASOLINI, Savino, Ziliani. Allenatori: Cozzi e Varrella. Arbitro: Boemo (Cervignano). SPETTATORI: 30.000 circa. AMMONITI: W. Bianchi, Policano e Muller (T), Zaninelli CORINI e Luzardi (B). ESPULSO: all'81' per doppia ammonizione Eugenio CORINI. Calci d'Angolo 6-2 per il TORO.
Una bella partita che il TORO non riusciva a sbloccare, poi al 66’ “Rambo” ci porta in vantaggio su Calcio di rigore. Neanche il tempo di gioire che Aladino VALOTI da 30 metri esplode un bolide che fa secco Marchegiani. Per 20 minuti, il TORO attacca a testa bassa finchè a 2’ dal termine Haris SKORO si beve mezza difesa e batte ZANINELLI con un tocco morbido. Un gol da cineteca.
Nell’estate 1990 PEDRO viene ceduto al BOLOGNA in SERIE A. La squadra allenata da un futuro “GRANATA”, Franco Scoglio poi sostituito da “Gigi” RADICE che non riescono ad evitare la retrocessione in SERIE B. Nella gara di andata giocata a Bologna i “rossoblù” si impongono 1-0 sul TORO con gol di ILIEV al 78’. Nella gara di ritorno AL Delle ALPI, altra musica. È il 17 febbraio (ero presente). TORINO - BOLOGNA 4-1. Reti: 4' G. Bresciani (T), 44' Notaristefano (B), 65' Lentini (T), 68' G. Bresciani (T), 72' Policano (T).
Formazioni; TORINO: Marchegiani; P. Bruno, Policano; Fusi, S. Benedetti, Cravero (73' Mussi); Lentini, Sordo (36' Carillo), G. Bresciani, F. Romano, Skoro. In panchina: Franco: Tancredi, Dino Baggio, Brunetti. Allenatore: Emiliano Mondonico.
BOLOGNA: Cusin; P. MARIANI, Villa; Tricella, Negro, Di Già; Schenardi, Verga (87' Anaclerio), Turkylmaz, Notaristefano (65' Waas), Galvani. In panchina: Valleriani, Traversa, Campione. Allenatore: Luigi RADICE. Arbitro: Frigerio (Milano). SPETTATORI: 27.000 circa. AMMONITI: Verga e Notaristefano (B), Policano e P. Bruno (T). Calci d'Angolo 5-2 per il TORO.
Nel 1991/1992 nel Campionato di SERIE B, la squadra rossoblù allenata da “Gigi” Maifredi , esonerato e sostituito alla 12° Giornata da Nedo SONETTI, rischia addirittura la caduta in SERIE C, salvandosi per un punto (36 il BOLOGNA, 35 per il PALERMO e la CASERTANA, retrocessi).

Pedro MARIANI lascia il BOLOGNA e si trasferisce in Laguna. In tre stagioni per la sua bravura, simpatia di persona sincera, diventa un beniamino dei tifosi del VENEZIA. La squadra allenata dalla 1° alla 23° giornata da Alberto ZACCHERONI, dalla 24° alla 29° Pietro Maroso e dalla 30 fino al termine ancora da ZACCHERONI ottiene un discreto 11° posto con 36 punti, 11vittorie, 14 pareggi, 13 sconfitte. 41 gol realizzati, 41 quelli subiti.
1993/1994: la squadra ritorna a Pietro Maroso. Ottimo il Campionato dei “neroverdi” che si piazzano al 6° posto ad appena 3 punti dalla promozione. 40 punti, 13 vittorie, 14 pareggi, 11 sconfitte. 43 gol realizzati, 40 quelli subiti. Tra i suoi compagni, qualche ottimo elemento come il portiere Andrea Mazzantini, Eupremio Carruezzo, Paolo Vanoli (2 presenze in NAZIONALE), Mirko Conte e due ottimi attaccanti come Salvatore Campilongo e Raffaele Cerbone (ricordate… quello che nel 1997/1998 con un suo gol in TORO - CHIEVO ci precluse la promozione in SERIE A e ci mandò al maledetto spareggio contro i PERUGIA a Reggio EMILIA). Poi Andrea POGGI e Roberto FOGLI cresciuti calcisticamente nel vivaio del TORO.

1994/1995: l’ULTIMO per MARIANI nel VENEZIA. Presidente della squadra il “mangiallenatori” Maurizio ZAMPARINI e la sua mano si vede subito… Inizia la stagione con Gianni BUI, alle 3° Giornata gli subentra Gigi MAIFREDI, alla 13° Gabriele GERETTO, alla 15° Giampi VENTURA e alla 30° ritorno di Gabriele GERETTO. 5 cambi!!! La squadra con l’innesto di Ambrosetti, Centurioni, Tramezzani e soprattutto del giovane promettente Cristian VIERI pare debba recitare un ruolo di primo piano nel Campionato cadetto. Invece sarà ancora un flop. Nono posto finale, 48 punti, 11 vittorie, 15 pareggi e 12 sconfitte. 34 i gol realizzati, 39 quelli subiti. Cannoniere della squadra ancora Raffaele CERBONE con 14 gol.
Nei 3 anni di permanenza in laguna, PEDRO totalizza, 90 presenze. 4 gol.

Dal 1995/1996, Pietro MARIANI scende in Campania per giocare nel SAVOIA di Torre Annunziata in SERIE C2. 32 presenze, 1 gol.
1996/1997: va in Puglia per giocare nella Fidelis ANDRIA in SERIE C1. La suqdra è guidatat da Giuseppe PAPADOPULO ex terzino di LAZIO e BARI e allenatore del TORO per 2 giornate (2 sconfitte) nel Campionato di SERIE B 2010/2011. Tra i compagni di PEDRO: il difensore Alessandro SCARPONI: difensore nato a Rimini il 23 giugno 1971. Al TORO nel 1997/1998 proveniente dalla FIDELIS. Campionato: 5 presenze, Coppa ITALIA: 2 presenze. A fine Campionato ritorna alla FIDELIS ANDRIA. Giammarco FREZZA: difensore nato a Roma il 12 settembre 1975. Al TORO (proveniente dal PALERMO) dal 2002 al 2004. Campionato: 10 presenze, 1 gol. Coppa ITALIA: 2 presenze. Nel 2004 viene ceduto al PESCARA. E Giuseppe MINAUDO: centrocampista nato a Mazara del Vallo (TP) il 22 marzo 1967. Al TORO dall’ATALANTA per il Campionato di SERIE A 1994/1995. 13 presenze, senza gol in Campionato. A fine stagione viene ceduto alla Fidelis ANDRIA in SERIE C1. Un elemento importante, un vero talento inespresso che giocò quella stagione con PEDRO fu Oberdan BIAGIONI. La Fidelis ANDRIA stravinse quel Campionato con 64 punti frutto di 17 vittorie, 13 pareggi e appena 4 sconfitte. 42 gol realizzati, 16 quelli subiti. L’ANCONA, 2° classificata, staccata di 7 punti.
Le presenze di PEDRO tra Campionato e Coppa saranno 43 con 2 gol all’attivo.

Nel 1998/1999, torna al nord per giocare (poco) il suo Ultimo Campionato di SERIE B nel PADOVA allenato da “Bepi” PILLON sostituito alla 19° giornata da Mario COLAUTTI. Saranno solo 7 le presenze del “nostro” Campione. La squadra “biancoscudata” retrocede in SERIE C1con il FOGGIA, ANCONA e CASTEL di SANGRO. Uno spazietto per il “Nostro” TORO che in quella stagione perse lo spareggio contro il PERUGIA. Ebbene, quella squadra riuscì a perdere ad ANCONA (1-0) alla prima giornata gol di Monza. Contro il PADOVA (2-1) alla 21° Giornata con gol di 22' Ficcadenti (T), 45' De Franceschi (P), 61' Iaquinta (P) e a Castel di SANGRO alla 33° con gol di: 50' Zilic (C), 61' Martino (C), 92' Carparelli (T) e pareggiò 1-1 al Delle ALPI contro il FOGGIA alla 3° (1-1) con gol di 27' Chianese (F), 39' Carparelli (T). Scusate ma certe cose non riesco a dimenticarle.

Nel 1998 Pedro MARIANI scende ancora al Sud per giocare nel BENEVENTO in SERIE C2 (Girone C). Agli ordini di “Mister” Francesco DELLISANTI. La squadra si classifica al 4° posto con punti 52 (14 vittorie, 10 pareggi e 10 sconfitte. 36 gol realizzati, 26 subiti) nel Campionato vinto dal CATANIA allenato da Piero CUCCHI. Ma nei Playoff “Gli STREGONI” (in quanto Benevento è chiamata "la città delle streghe") in semifinale superano il CATANZARO 2-1 e 1-1. In FINALE sul campo neutro “Via Del MARE” di LECCE, la squadra di Pedro si impone per 2-1 sul MESSINA e in città è grande Festa. Per il “nostro” Campione, 22 presenze e 2 gol.
1999/2000: MARIANI rimane al BENEVENTO e diventa idolo dei tifosi. La squadra sempre agli ordini di Francesco DELLISANTI, da neopromossa ottiene (anche se risicata) l’obbiettivo prefisso: La salvezza. 41 punti, 9 vittorie, 14 pareggi, 11sconfitte. 29 gol realizzati, 33 quelli subiti.
Pedro MARIANI: 30 presenze. Con lui in quella squadra, 2 “GRANATA”, l’ex Raffaele SERGIO difensore (18 presenze) e l’ex, poi futuro attaccante Simone TIRIBOCCHI che con le sue 31 presenze, 9 gol risulterà determinante per la salvezza

2000/2001: Per MARIANI, l’ultima stagione a Benevento. Squadra sempre affidata a Francesco DELLISANTI poi sostituito da Francesco SPECCHIA. Salvezza dopo aver terminato il Campionato al 13° posto con 39 punti, frutto di 9 vittorie, 12 pareggi e 13 sconfitte. 40 i gol realizzati, 54 quelli subiti. Per il “nostro” PEDRO (39 anni), 31 presenze e due gol.

Da 2001 al 2003 ormai ultraquarentenne, MARIANI torna a casa dopo oltre 20 di “su e giù” per l’ITALIA. Gioca ancora 2 stagioni nel RIETI in SERIE D, totalizzando ancora 35 presenze.
In carriera MARIANI vanta 1 presenza, 1 gol nella Nazionale UNDER 20 e 8 presenze nella UNDER 21.

Buon Compleanno “PEDRO”. Vero CUORE GRANATA.
Sandro e i Tifosi del TORO.



Rispondi