Buon compleanno LUCA. FUSI

Pagina della storia del Toro
Rispondi
Avatar utente
Bertolino
Messaggi: 139
Iscritto il: 11/02/2017, 11:33

Buon compleanno LUCA. FUSI

Messaggio da Bertolino »

Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine Immagine

7 giugno 1963. Nasce a Lecco LUCA FUSI.
Dal 1993 LUCA (così come Roberto MUSSI) è ”CITTADINO ONORARIO” di Baldissero d'Alba (CN) il mio bel paesino di 1.000 abitanti che all'epoca contava su 117 iscritti (tutti del paese) al TORO CLUB EZIO ROSSI BALDISSERO.
FUSI fu nostro ospite alla "cena sociale" ininterrottamente dal 1991 al 1995, superato... in questa speciale classifica solo da Lido VIERI e ROBERTO MUSSI (6 volte). Altre volte ci siamo trovati con LUCA e ROBERTO con l'aggiunta di Enrico ANNONI negli anni seguenti... appuntamento “ottobrino” per la Fiera di ALBA per la tradizionale “super mangiata di TARTUFI”. Posso solo dire che è una persona splendida, semplice, un vero amico e ancora oggi “Tifosissimo del TORO”, nonostante le tante altre maglie importanti vestite nella sua carriera.

Ma ora parliamo un po' della SUA splendida e lunga carriera. Inizia a giocare nell'Oratorio del suo paese, Bulciago da lì passa al COMO e a 18 anni fa il suo esordio in SERIE A nella penultima Gara del Campionato 1981/82 allo Stadio SINIGAGLIA contro il CESENA. È il 9 maggio 1982. COMO - CESENA 2-1. Reti: 31' De Grandi (Co), 35' aut. Perego (Co), 85' Garlini (Ce).
Formazioni; COMO: Giuliani; Tendi, Tempestilli; Soldà, Silvano Fontolan I, Gobbo; M. Mancini, A. Lombardi, Nicoletti, De Grandi (76' FUSI), Di Nicola (88' Mossini). In panchina: Renzi, 1Cannazza, 16' G. Butti. Allenatore: Gianni Seghedoni.
CESENA: Recchi; G. Oddi, Storgato (46' Lucchi); A. Piraccini, Mei, Perego; Filippi (46' ROCCOTELLI), Genzano, SCHACHNER, Verza, Garlini. In panchina: G. Boldini, Giampiero Ceccarelli, A. Bianchi. Allenatore: Renato Lucchi. Arbitro: Lanese (Messina).

La PRIMA GARA da Titolare, LUCA la gioca la domenica seguente proprio a Torino contro i “GRANATA”. Uno 0-0 che voglio dimenticare... una delle partite più brutte e scialbe viste nei miei oltre 40 anni di STADIO. FUSI rimane altre 4 stagioni con i “lariani” retrocessi in SERIE B disputando complessivamente 63 gare 3 gol e Promozione nel 1983/84. Tornato nella Massima Categoria, FUSI si impone come uno dei migliori mediani di spinta e disputa due splendidi Campionati, sempre presente con 2 gol all'attivo.

Primo gol di Luca FUSI in SERIE A. Udine: Stadio “FRIULI”. 24 febbrai 1985: 20 Giornata del Campionato 1985/1986. UDINESE - COMO 4-1. Reti: 15’ Gerolin (U), 51’ Luca FUSI (C), 76’ aut. Ottoni (U), 82’ Gerolin (U).
Formazioni; UDINESE: Brini; Galparoli, L. De Agostini; Gerolin, Edinho, Criscimanni; M. Mauro (84’ Montesano), Miano, SELVAGGI (46’ Dominissini), Zico, A. Carnevale. In panchina: Fiore, Cattaneo e Tesser. Allenatore: Luis Vinicio.
COMO: Giuliani; Giovanni Guerrini, Ottoni; Centi, Albiero, P. BRUNO; Enrico Todesco, Giovanni Invernizzi (69’ G.M. Butti), Matteoli, FUSI. In panchina: Bosaglia, E. ANNONI, Notaristefano. Allenatore: Ottavio Bianchi. Arbitro: Luigi Agnolin (Bassano del GRAPPA).

NELLA STAGIONE 1986/87 il Presidente della SAMPDORIA Paolo Mantovani lo porta a Genova nell'ambito di una rivoluzione che porterà la squadra nel giro di pochi anni a vincere SCUDETTO, varie COPPE e una Finale di Coppa dei CAMPIONI persa nei supplementari. Con LUI arrivano giocatori del livello di Tonino CEREZO, BRIEGEL, FRANCIS, SOUNESS e, dall' INTER il portiere Ivano BORDON e Alessandro SCANZIANI. Anche l'allenatore è nuovo, il "mitico" Vujadin BOSKOV. Con la squadra ligure Luca FUSI vince la Coppa ITALIA 1987/88 disputando tutte le Gare di Campionato. &0 gare in 2 campionati senza mai andare in gol.
DOPO DUE stagioni in “Blucerchiato” FUSI passa al NAPOLI di MARADONA e in due stagioni vince la Coppa U.E.F.A. nel 1988/89 e il Campionato ITALIANO 1989/90 anche qui come a Genova, 60 gare con 2 gol. Dopo la conquista del Tricolore, e la discussa e ingiusta esclusione decisa da Azeglio VICINI dalla lista dei Convocati dell' ITALIA per il Mondiale di Casa del 1990, LUCA fa le valigie ed emigra al nord. Il Presidente del TORO, Gian Mauro BORSANO lo porta in “GRANATA” appena ritornati in SERIE A.

ESORDIO di LUCA con la Maglia del TORO: "Trofeo del MEDITERRANEO". Genova. Stadio “Luigi FERRARIS”. 12 agosto 1990. ATLETICO MADRID - TORINO 2-2. Reti: 47' Policano (T), 71' F. Romano (T), 84' Baltazar (A), 86' Manolo (A).
Formazioni; ATLETICO MADRID: Abel; Tomas, Ferreira; Juanito, Julio Prieto, Donato; Alfredo (72' Sabas), Rodax, Baltazar, Futre (46' Manolo), Orejuela. Allenatore: Iselin Ovejero
TORINO: Marchegiani; Mussi (46' F. Romano), Policano; S. Benedetti, Cravero (46' Sordo), Annoni; Carillo, FUSI, Muller, Martin Vazquez (46' Zago, 82' P. Bruno), Skoro (46' Lentini). Allenatore: Emiliano MONDONICO. Arbitro: Luci (Firenze). Spettatori: 5.000, quasi tutti del Torino.
NOTE: La COPPA del MEDITERRANEO 1990, è composta da quattro squadre che si affrontano in un girone all'italiana composto da due sole giornate. Nel sorteggio il TORINO affronta il GENOA e l'ATLETICO MADRID. Con il pareggio per 2-2 contro gli spagnoli e la vittoria per 2-0 contro i "rossoblù" (reti di Skoro al 22' e Lentini all'88') il TORO si aggiudica il Trofeo.

ESORDIO di LUCA in COPPA ITALIA: Verona: Stadio Marcantonio BENTEGODI. 5 settembre 1990. VERONA - TORINO 0-4. Reti: 44' Cravero, 68' Skoro, 79' aut. Acerbis, 86' Muller.
Formazioni; VERONA: MARTINA; Calisti (59' Cucciari), Polonia; Acerbis, Favero, Sotomayor; D. Pellegrini, Magrin, Lunini, Prytz, *PUSCEDDU. Allenatore. Eugenio FASCETTI.
TORINO: Marchegiani; P. Bruno, Annoni; Mussi, Cravero, Policano; Lentini, Fusi (46' D. Baggio), Muller, Matin Vazquez, Skoro (80' Carillo). Allenatore: Emilano MONDONICO.
Arbitro: Fabricatore (Roma). SPETTATORI: 15.000 circa.
*Vittorio PUSCEDDU: centrocampista nato a Buggerru (CA) il 12 febbraio 1964. Arriva al TORO nel 1986, 5 presenze, 2 gol. Poi dopo un lungo girovagare per la penisola, torna nel 1997-1998 21 presenze. Chiude la carriera con la Maglia “GRANATA”.

QUATTRO GIORNI dopo, l'Esordio in Campionato. Torino: Stadio delle ALPI - 9 settembre 1990. 1° Giornata del Campionato 1990/91. TORINO - LAZIO 0-0.
Formazioni; TORINO: Marchegiani; P. Bruno, D. Baggio; Mussi, Cravero, Policano; Lentini, Fusi (46' F. Romano), Muller, Martin Vazquez, Skoro (60' Carillo). In panchina: F. Tancredi, Zago, G. Bresciani. Allenatore: Emiliano MONDONICO.
LAZIO: Fiori; Bergodi, R. SERGIO; G. Pin, GREGUCCI, Soldà; Madonna (81' A. Bertoni), BACCI, Riedle, SCLOSA, R. Sosa. In panchina: Orsi, Nardecchia, Lampugnani, Saurini. Allenatore: Dino Zoff. Arbitro: Bergamo (Livorno). SPETTATORI: 37.000 circa.
ESPULSO: Pasquale Bruno per aver colpito con una gomitata Ruben Sosa.
Dal 1° al 4 giugno, il TORO disputa le TRE gare di Finale della “MITROPA CUP” e LUCA è sempre presente. Vittoria in finale 2-1 contro il PISA con reti di Martin Vazquez al 90 e Carillo all'ultimo minuto dei tempi supplementari, in rimonta al gol del pisano Polidori realizzata all'84'...

Nel Campionato 1991/92 LUCA realizza il suo Primo e UNICO gol nella 21° Gara di Campionato.
NAPOLI - TORINO 0-1. Era il 16 febbraio 1992. Formazioni; NAPOLI: G. GALLI; C. Ferrara, FRANCINI; M. CRIPPA, Alemao, Blanc; CORRADINI, Di Napoli, Careca, M. Mauro (70' Zola), SILENZI. In panchina: Sansonetti, Tarantino, De Agostini, Padovano. Allenatore: Claudio Ranieri.
TORINO: Marchegiani; Annoni, Venturin; FUSI, S. Benedetti (44' Mussi), Cravero; Lentini, Scifo, G. Bresciani (80' Sordo), Martin Vazquez, W. Casagrande. In panchina: Di Fusco, Puglisi, C. Vieri. Allenatore: Emiliano MONDONICO. Arbitro: Collina (Viareggio). SPETTATORI: 54.000 circa

Ormai Luca FUSI è diventato un idolo della MARTONA e raggiunge il suo apice di popolarità quando il 15 aprile 1992 realizza il gol della sicurezza nella Semifinale di ritorno della COPPA U.E.F.A. contro il REAL MADRID proprio davanti alla "CURVA più BELLA del MONDO". Questa le formazioni scese in campo in quell'indimenticabile serata davanti a più di 60.000 SPETTATOR !. TORINO - REAL MADRID 2-0. Reti: 7' aut. Rocha , 76' FUSI.
Formazioni; TORINO: Marchegiani; P. Bruno, Mussi (87' Sordo); FUSI, Annoni, Cravero; Lentini, Scifo, W. Casagrande (77' S. Benedetti), Martin Vazquez, Venturin. In panchina: Di Fusco, Cois, C. Vieri. Allenatore: Emiliano MONDONICO.
REAL MADRID: Buyo; Chendo, Lasa (67' Luis Enrique); Rocha, Maqueda, Milla; Butragueno, Michel, Hierro, Hagi, Llorente. In panchina: Tendillo, Jaro, Villaroja, Gordillo. Allenatore: Beenhakker. Arbitro: Galler (Svizzera). Il TORO approda in finale di COPPA U.E.F.A.

Nel 1992/93 con la partenza di Roberto CRAVERO (LAZIO), LUCA diventa Capitano del TORO. Finalmente si sblocca anche in Coppa ITALIA dando inizio alla strepitosa rimonta a Roma contro la LAZIO nella prima gara dei QUARTI di Finale disputata all'OLIMPICO con i biancazzurri che dopo poco più di mezzora sono in vantaggio per 2-0, gol di Neri al 5' e Signori su calcio di rigore al 34'. All'ultimo minuto del 1° tempo, gol di LUCA FUSI che riapre le speranze “GRANATA” che si concretizzano all'88' con la rete di Vincenzino Scifo. Il TORO si impone 3-2 nella gara di ritorno con gol di: 45' aut. Rizzardi (T), 62' W. Casagrande, 76' Sordo e inutile tentativo di rimonta dei biancocelesti con le marcature di Signori all'87' e Winter all'88'. In SEMIFINALE: FUORI I GOBBI. 1-1 casalingo e 2-2 in trasferta: Eroe di quelle gare, Paolino POGGI che infila la porta "rubentina" sia all'andata che al ritorno. IN FINALE, nonostante quella brava persona di SGUIZZATO da VERONA, il TORO capitanato da Luca FUSI vince la sua "QUINTA COPPA ITALIA", ultimo Trofeo Vinto dalla "Nostra" Squadra !

ULTIMA GARA di Luca FUSI nel Campionato ITALIANO con la maglia “GRANATA”. Cremona Satdio “Luigi ZINI”. 17 aprile 1994. 32' Giornata del Campionato 1993/94.
CREMONESE - TORINO 1-1. Reti: 9’ Sordo, (T), 15' MASPERO (C)
Formazioni; CREMONESE: Turci; Gualco (75' Montorfano), Davide Lucarelli; Giandebiaggi, *PEDRONI, Verdelli; Cristiani (64' Ferraroni), Nicolini, Dezotti, *MASPERO, Tentoni. In panchina: Alessandro Mannini, Castagna, FLORIJANCIC. Allenatore: Luigi SIMONI.
TORINO: G. Galli; Annoni, Jarni; R. Sergio, Gregucci (84' Sottil), FUSI (46' Sinigaglia); Sordo, D. Fortunato, Silenzi, Francescoli, Venturin. In panchina: Pastine, Sesia, Paolino Poggi.
Allenatore: Emiliano MONDONICO. Arbitro: Stafoggia (Pesaro).
SPETTATORI: 6.500 circa. Ammonito A. Gregucci (T).
+Alessandro PEDRONI: difensore nato a Orzinuovi (BS) il 30 gennaio 1971. Al TORO (dall’INTER) per il Campionato di SERIE B1996/1997. 4 presenze i Campionato. Nell’estate 1997 viene ceduto al MONZA.
*Riccardo MASPERO: centrocampista, nato a Lodi il 19 febbraio 1970. Arriva al TORO (dal LECCE) nell’este 2000. Rimane 3 stagioni, disputando 33 gare, 3 gol nel Campionato di SERIE A., 29 presenze, 7 gol in SERIE B. 8 Presenze in Coppa ITALIA, 1 gol. Ricordato soprattutto per il derby del 14 ottobre 2001, quando RICCARDO oltre che realizzare il gol della definitiva rimonta (3-3), scava la buca sul dischetto del rigore e il “gobbo” Salas spedisce il pallone a Venaria Reale.

ULTIMA Gara di FUSI in Coppa ITALIA. Torino: Stadio delle ALPI. 24 febbraio 1994. Semifinale, Gara di Ritorno (andata: ANCONA - TORINO 1-0. Rete: 22' Agostini). TORINO - ANCONA 0-0.
Formazioni; TORINO: G. Galli, Annoni (46' Delli Carri), Jarni; R. Sergio (71' P. Poggi), Cois, FUSI; Francescoli, Fortunato, Silenzi, B. Carbone, Venturin. In panchina: Pastine, Sinigaglia.
Allenatore: Emiliano MONDONICO.
ANCONA: NISTA; Fontana, S. SOGLIANO; Pecoraro, Mazzarano, Glonek; Lupo, Gadda (77' Bruniera), Agostini, De Angelis, Vecchiola (92' Cangini). In panchina: Armellini, Lizzani, Caccia. Allenatore: Vincenzo Guerini. Arbitro: Bettin (Padova). SPETTATORI: 11.000 circa.
Ammoniti Lupo, Gadda, Nista e Fontana (A) Cois e Delli Carri (T). TORO eliminato, l'ANCONA in finale di Coppa ITALIA incontrerà la SAMPDORIA.

ULTIMA PARTITA disputata da Luca FUSI nelle Coppe EUROPEE.
Londra. 15 marzo 1994. Gara di Ritorno dei Quarti di Finale della Coppa delle COPPE 1993/94. Andata: TORINO - ARSENAL 0-0). ARSENAL - TORINO 1-0. Rete: 67' Adams.
Formazioni; ARSENAL: Seaman; Dixon, Winterburn; Davis, Bould, Adams; Jensen (87' Keown), Wright, Smith, Merson, Hillier (15' Selley). In panchina: Miller, Campbell, Limpar. Allenatore: Graham. TORINO: G. Galli; Annoni, Mussi; Cois, Gregucci, FUSI; Sinigaglia (72' P. Poggi), D. Fortunato, Silenzi, Francescoli, Venturin (26' Jarni). In panchina: Pastine, Delli Carri, Sottil.
Allenatore: Emiliano MONDONICO. Arbitro: Blankestein (Olanda). SPETTATORI: 35.000 circa.
Al termine di quella stagione Luca FUSI (controvoglia) viene ceduto dal Presidente Gian Marco Calleri “agli altri". All'età di 31 anni LUCA pensava di smettere, c'era in ballo una panchina delle giovanili del TORO, ma... Gli "strisciati" puntano su di lui per ridare fasto ad una società che non "ruba" il Campionato da troppi anni. A richiederlo è il nuovo allenatore, Marcello Lippi. Solitamente il trasferimento di un calciatore da una sponda all'altra della Torino calcistica scatena numerose discussioni, ma il personaggio è talmente pacato che non nasce alcuna polemica. Sembra l'inizio di una nuova giovinezza per LUCA che, dopo un inizio da titolare, finisce tra le riserve. A fine anno arriva il tanto sospirato scudetto per la "rubentus" ma... FUSI è ormai una riserva. Rimane in "biancosporco" altri sei mesi, giusto il tempo di vincere la SUPERCOPPA Italiana e di far parte della rosa che vincerà (ai rigori contro l’AYAX) poi la CHAMPIONS nel maggio del 1996.
Nel gennaio del 1996 emigra infatti in Svizzera dove il LUGANO lo accoglie a braccia aperte, consentendogli di chiudere serenamente la carriera, dopo una stagione e 20 presenze.

CIAO LUCA, TU sei stato un vero CUORE GRANATA. AUGURI dal Tuo amico Sandro Bertolino e, da tutti i veri TIFOSI del TORO.



Rispondi