PROPRIO NKOULOU TORNA A ESSERE UN MODELLO TORO! - Notizie Toro - blog1

Vai ai contenuti

PROPRIO NKOULOU TORNA A ESSERE UN MODELLO TORO!

blog1
Pubblicato da in giornali ·



Sta tornando quello di prima, il giocatore che faceva la differenza, blindava la difesa e contribuiva a costruire più record di imbattibilità. Uno dopo l’altro: quelli che hanno catapultato il Toro in Europa con il settimo posto e 63 punti. Nicolas Nkoulou, 29 anni, a Brescia è stato uno dei migliori. Asciutto, esplosivo, fisicamente a posto, il camerunese dopo l’ammutinamento estivo e il reintegro in squadra ha lavorato duro negli allenamenti per riprendersi il posto e rafforzarlo. E’ stato progressivamente persino un esempio per tutti: proprio lui! Un esempio per i compagni che non hanno avuto problemi a dargli una pacca sulla spalla e a perdonargli il colpo di testa che, in tutta sincerità, li aveva messi in grave difficoltà. Un bel “rinforzo” anche per lo staff tecnico. E nel periodo più critico, nella settimana che ha preceduto la goleada di Brescia, il camerunese nel lavoro al Fila era stato uno dei più intraprendenti, segno evidente che si è da tempo calato nella parte e che intende trascinare i giocatori più fragili che stanno cercando di rialzare la testa. Il successo di Brescia, però, non deve illudere, ma essere considerato semplicemente un punto di (ri)partenza in attesa di affrontare formazioni più competitive e agguerrite. La risposta c’è stata, ma va seguita da conferme. E le conferme da certezze. E anche Nkoulou può diventare un esempio addirittura di professionalità da seguire, assieme a Sirigu e Belotti, che sono i due che in quest’ultimo periodo hanno permesso al Toro di non crollare del tutto. CHE RISULTATO! A Brescia - dicevamo - Nkoulou è stato uno dei migliori. Nel momento di maggior pressione della squadra di Grosso (una ventina di minuti nel secondo tempo) ha spazzato i palloni con grande determinazione evitando preziosismi e facendo salire i compani di reparto. Izzo e Bremer, per rendere l’idea, hanno avuto grandi benefici dal suo risveglio agonistico. A parte la partita contro la Lazio, dove è crollata tutta la squadra e lui si è fatto anche buttare fuori, Nkoulou ha avuto una crescita costante e benaugurante, una volta rientrato in squadra. E adesso Mazzarri conta molto pure su di lui per recuperare il terreno perduto e riportarsi a ridosso delle squadre (tante, purtroppo per i granata) che puntano all’Europa. Già contro l’Inter, alla ripresa del campionato, Nkoulou potrà fare la differenza contro un attacco che presenta stelle di prima grandezza. Con lui in forma tutto diventa più facile, anche inseguire i sogni. Così, almeno, si spera. IL FUTURO La certezza è che il difensore non sarà ceduto a gennaio. Anzi: più avanti, visto che il suo contratto scade nel giugno del 2021, Cairo cercherà di blindarlo con un prolungamento importante. Ma con calma, in questo momento conta la rimonta della squadra e il centrale è considerato una colonna importante. Mazzarri si è detto soddisfatto dei suoi progressi che giorno dopo giorno migliorano e lo stanno portando al massimo della condizione nel periodo più importante della stagione granata. Insomma, il (brutto) passato è stato dimenticato. E non si poteva fare altrimenti. A un certo punto è prevalso il buon senso. Ricordiamo che nel girone di ritorno dello scorso campionato la difesa dei granata, guidata proprio da Nkoulou, era stata tra le meno battute del campionato. Al giocatore, poi, sono andati via dalla testa i cattivi pensieri: ricordiamo che in estate era stato inseguito da diversi club: tra questi, in particolare, la Roma dell’ex direttore sportivo granata Petrachi. I TIFOSI Anche i tifosi - per concludere - hanno ripreso a sostenerlo con grande passione. A parte il giorno del ritorno (in panchina) contro il Milan, quando il suo nome fu accompagnato da qualche fischio in occasione della lettura delle formazioni, la situazione è tornata ben presto alla normalità e già nella partita successiva a Parma (il 30 settembre) Nkoulou si era ripreso il consenso della gente di fede granata, anche se alla fine il risultato per il Toro era stato negativo.
fonte tuttosport


Torna ai contenuti