IL PROCLAMA DI DE SILVESTRI - Notizie Toro - blog1

Vai ai contenuti

IL PROCLAMA DI DE SILVESTRI

blog1
Pubblicato da in giornali ·



Questione di leadership. Le parole via social di Lorenzo De Silvestri acquistano una eco smisurata in questo momento delicato del Torino. Una squadra, quella granata, che negli ultimi tempi ha smarrito se stessa e la strada per la vittoria (l’ultimo successo è datato 26 settembre contro il Milan), e che proprio grazie ai suoi leader potrebbe invertire la tendenza e ripartire. Allo stadio Olimpico di Roma, Lollo dovrebbe essere fra i titolari (resiste qualche dubbio, sulla scelta dgli uomini per le corsie): è pronto a sfidare la squadra che lo ha cresciuto calcisticamente e che lo ha lanciato nella massima serie (ha esordito in Lazio-Fiorentina nell’aprile del 2007, prima aveva giocato in Intertoto e in Coppa Italia) e con cui ha disputato 47 gare fino al 2009. Ieri, su Instagram, l’esterno destro ha voluto caricare l’ambiente postando alcune frasi: «Being positive in a negative situation is not naive. It’s leadership» (tradotto: Essere positivi in una situazione negativa non è ingenuità. È leadership). Nelle parole del romano, gli stessi concetti espressi domenica dopo la partita contro il Cagliari da un altro senatore del gruppo, Salvatore Sirigu. Adesso servirà mettere i concetti in pratica e cancellare, attraverso una prestazione importante, un periodo che ha fatto vacillare le certezze del Toro. Con la grinta e la determinazione di capitan Belotti, la verve difensiva ritrovata di Nkoulou e la spinta sugli esterni, magari dello stesso De Silvestri. Il Toro punta sulla leadership per rialzarsi, contro un avversario carico a molla dopo la vittoria nel posticipo di domenica sera a Firenze contro la Fiorentina. Un obiettivo di squadra, ma anche uno personale, per De Silvestri: da buone prestazioni del Toro, e da altrettanto positive prove del giocatore dipenderà il suo rinnovo di contratto (in scadenza a giugno del 2020) per adesso in stand-by al pari di quello di Mazzarri e di altri giocatori. Per ritrovare se stesso, il Torino ha bisogno di ritrovare contemporaneamente i suoi simboli in campo. De Silvestri ci crede: la sua positività può fare la differenza.
fonte tuttosport


Torna ai contenuti