GIOVEDÌ LA COPPA: PER CREDERCI - Notizie Toro - blog1

Vai ai contenuti

GIOVEDÌ LA COPPA: PER CREDERCI

blog1
Pubblicato da in giornali ·



E ora sul cammino dei granata si staglia il primo appuntamento di Coppa Italia: avversario quel Genoa già superato dal Toro a Marassi il 30 novembre scorso grazie all’incornata vincente di Bremer su angolo di Verdi. E proprio il brasiliano, dopo aver scontato il turno di squalifica nella gara di Roma, sarà uno dei giocatori sui quali Mazzarri potrà contare, per l’ottavo di finale della competizione nazionale. SETTIMANA DI ESAMI Oggi intanto toccherà ad Ansaldi, frenato da un problema alla coscia sinistra, sottoporsi a nuovi esami per, eventualmente, ottenere il via libera e tornare nell’elenco dei convocati. Ansaldi che, alla pari di Bremer, ha saltato la prova dell’Olimpico capitolino per squalifica. E sempre nella giornata odierna, dopo la settimana supplementare spesa in Spagna per recuperare dall’infortunio al quadricipite (l’ennesimo di una stagione che, a conti fatti, lo ha visto disponibile unicamente nel mese di ottobre), Iago Falque è in viaggio con destinazione Torino. Molto difficile, quindi, pensare che l’ex giallorosso possa andare anche solo in panchina, in Coppa Italia. Semmai lo si potrà rivedere, seduto al fianco di Mazzarri, nell’ultimo appuntamento del girone d’andata, domenica 12 in casa contro il Bologna.  La settimana entrante sarà poi quella dei nuovi esami ai quali verrà sottoposto pure Baselli: il ko al ginocchio del centrocampista, tuttavia, rende difficile anche un suo reintegro per il Bologna. In vista di giovedì, quindi, è da ritenersi un sicuro assente. E lo stesso discorso vale per Lyanco. Il giocatore più infortunato nella storia recente del Toro  entro qualche giorno dovrebbe tornare a lavorare in gruppo, ma il suo inserimento in pianta stabile sarà graduale. Per il brasiliano, insomma, i tempi sono più lunghi: nella migliore delle ipotesi, se cioè il ritorno all’attività darà le giuste risposte, Lyanco potrà rivedersi tra la trasferta di Reggio contro il Sassuolo (18 gennaio) o - con più probabilità - per la gara interna con l’Atalanta (25 gennaio).  Per quanto riguarda i tre giovani prodotti del settore giovanile granata, cioè Parigini, Edera e Millico, in vista di giovedì Mazzarri dovrebbe poter contare unicamente su Millico. Uno tra i papabili partenti, nel mercato di gennaio: una finestra che il Toro utilizzerà per piazzare almeno uno tra Edera e Parigini (pressoché sicura la partenza del secondo, da valutare il destino del primo)
fonte tuttosport


Torna ai contenuti