Bonifazi choc: out fi n quasi a Natale - Notizie Toro - blog1

Vai ai contenuti

Bonifazi choc: out fi n quasi a Natale

blog1
Pubblicato da in giornali ·



Caratterizzata da rotazioni decisamente limitate in attacco, la lunga marcia d'avvicinamento del Torino al confronto casalingo contro l'Inter di sabato 23 è cominciata ieri pomeriggio al Filadelfia con diverse defezioni anche nei restanti reparti. E non soltanto per via dei nove giocatori granata convocati dalle rispettive Nazionali. Perché il gruppo di Mazzarri si è presentato alla sosta – anche questa volta – con una nutrita rappresentanza costretta in infermeria. Non hanno partecipato alla prima seduta in preparazione della sfida ai nerazzurri di Conte, infatti, né Baselli né Bonifazi. Il centrocampista di Manerbio, alle prese con la distorsione tibio-tarsica che gli ha impedito di scendere in campo – ma non di viaggiare insieme alla squadra, pur in stampelle – nella “sua” trasferta in quel di Brescia, ieri si è sottoposto a delle terapie riabilitative. Per cercare di accorciare i tempi di guarigione e tornare così il prima possibile a disposizione del tecnico. Difficile ipotizzare un suo impiego già contro l'Inter, più facile che l'orizzonte temporale del rientro sia quello del successivo turno di campionato in casa del Genoa una settimana più tardi. Nel frattempo, insomma, Mazzarri avrà a disposizione tre soli centrocampisti centrali – Rincon, Meité e Lukic – al saldo di esperimenti e conferme di elementi in grado di adattarsi a quella porzione di campo. A partire dal multiuso Ansaldi per arrivare al tentativo portato avanti con Laxalt sabato al Rigamonti. E al Filadelfia ieri non si è visto in campo nemmeno Bonifazi. Che, a parte, continua a lavorare sulla componente atletica per non perdere il tono muscolare. Ma che non può, evidentemente, partecipare agli allenamenti insieme al resto del gruppo: la mano sinistra fratturata è ancora ingessata e così resterà anche nelle prossime setSi può: ma serve buona volontà I lavori promessi per riqualificare integralmente il centro sportivo del Filadelfia sono fermi da più di 2 anni e mezzo: dopo l’inaugurazione non sono mai partite le altre doverose opere legate al 2° lotto (da ultimare) e al 3° (da realizzare interamente). Il Fila non è abbastanza funzionale per il lavoro di allenatore e giocatori. E manca il museo. AL FILA LAVORI PROMESSI MA MAI FATTI timane. Tanto da rendere improbabile un suo ritorno in campo se non a ridosso della sosta invernale, quando il Toro se la vedrà di fila con Verona e Spal prima di Natale. Scongiurato, invece, qualsivoglia problema ai preziosi piedi di Ansaldi, che ieri durante la seduta ha spaventato Mazzarri restando a terra un paio di minuti dopo un duro scontro con Singo. Giusto il tempo di constatare che non ci fosse nulla di ammaccato. E poi via, di corsa, verso la sua ex Inter.
fonte tuttosport


Torna ai contenuti