«NEANCHE JUVE E INTER HANNO LA NOSTRA DIFESA» - Notizie Toro - blog1

Vai ai contenuti

«NEANCHE JUVE E INTER HANNO LA NOSTRA DIFESA»

blog1
Pubblicato da in partite ·



Ecco a voi, direttamente dalla Luna, “one man show”! Urbano Cairo tutto in un colpo solo come non l’avete mai visto, ma soprattutto mai sentito! Cinque mesi di Urbano Cairo: il “blob delle stelle” (fino alle stalle). Unica avvertenza per il lettore: questa pagina è, chiaramente, umoristica. Una gigantesca vignetta. Intendetela, dunque, esattamente per ciò che è: satira allo stato puro (ma è anche tutto vero!). E adesso, care lettrici e cari lettori, bando alle ciance! Inizi lo spettacolo! 29 GIUGNO: MILAN ESCLUSO DALL’EUROPA «IO E WM: LINEA TELEFONICA GRANATA» «Mazzarri e io ci sentiamo ogni ora praticamente, c’è una linea granata tra me e lui. Abbiamo il nostro piano di rafforzamento della squadra. Non è facile, ma stiamo  lavorando per questo». 4 LUGLIO: «A BREVE BLINDERÒ MAZZARRI IL TORO IN EUROPA PER RESTARCI» «A breve proporrò il rinnovo del contratto al nostro tecnico. È il migliore che abbia mai avuto e da noi è cresciuto moltissimo: ha coraggio da vendere, giocherà col 3-4-3. Mi hanno convinto la persona e il professionista. Giusto proseguire insieme. E lui mi sembra dell’idea. Gli obiettivi? I preliminari di Europa League sono una partenza, non un arrivo. Il cammino dovrà essere lungo e importante. Rimbocchiamoci subito le maniche. Dobbiamo rimetterci in pista con la testa giusta. Abbiamo fatto tanto: il mio record di punti, quello del Toro nell’era dei 3 punti. Ma non dobbiamo accontentarci. Io il segnale l’ho dato confermando tutti. Trattenere un grande è come fare un grande acquisto. Io allora ne ho già fatti una serie di grandi acquisti».10 LUGLIO: «ATTENZIONE ALLE SPESE ABBIAMO GIÀ PIÙ DI 11 TITOLARI» «Si deve fare attenzione alle spese, la compatibilità economica è importante ed abbiamo più di 11 titolari. Faremo due innesti, uno potrebbe essere tra i titolari». 15 LUGLIO: «TUTTI DESIDERANO RESTARE» «Fin qui ho dovuto dire nove ''no'' dinanzi alle richieste che ci sono arrivate. Ma non è stato particolarmente difficile chiudere alle cessioni: ho parlato con chi aveva ricevuto proposte e devo dire che ho trovato dall’altra parte lo stesso desiderio di proseguire». 20 LUGLIO: «È IL MIO MOMENTO MIGLIORE DA PRESIDENTE» «Sì, direi proprio che questo è il mio momento più alto in granata. Credo che sia il migliore, sì. Abbiamo una rosa con qualità notevoli, bisogna continuare in questo modo e mi auguro accada. Dopo un anno e mezzo di lavoro con Mazzarri serve continuità».5 LUGLIO: «ADESSO ZAZA STA BENE MENTALMENTE» «Zaza può essere un acquisto nuovo, l’ho visto bene. Se stai bene mentalmente e sei in forma, puoi fare bene con chiunque»10 AGOSTO: «RINFORZARE LA SQUADRA È DIFFICILE» «Rinforzare la squadra? Non è facile, non è facile. Anzi, è proprio difficile. Metti per ipotesi che si vada a prendere un giocatore importante, anche patrimonialmente: a chi toglierebbe il posto? Siccome non credo che prenderemo Messi, non pensate che Mazzarri lo metterebbe subito in campo». «NEANCHE LA JUVE E L’INTER HANNO LA NOSTRA DIFESA» In difesa ci sono due giocatori come Izzo e Nkoulou più Bremer, Djidji, Lyanco, Bonifazi… Ditemi voi chi in Serie A ha sei difensori di questo livello. Non li ha nessuno, nemmeno la Juventus. Più il portiere della Nazionale… L’Inter ha un trio niente male, presidente. L’Inter ha De Vrij, Skriniar e Godin che sono molto forti, in effetti. Ma poi il quarto chi è?» (ndr: il Toro ha già subito 20 gol in 13 giornate, solo 5 squadre hanno fatto peggio). 22 AGOSTO: «RIBERY? POTEVO PRENDERLO MA NON FACCIO PIÙ CERTI ERRORI» «Ribery alla Fiorentina? Portai Recoba nel Torino nel 2008 e riempimmo la tribuna. Ma poi Recoba, che era un grandissimo giocatore e aveva fatto cose bellissime in carriera, non fece un grande campionato. Quindi io non penso alle cose in maniera mediatica, penso alle cose che possono essere utili e funzionali. Ribery potevamo prenderlo anche noi, se avessimo voluto. Ma non è il tipo di giocatore che avrei voluto per rafforzare la squadra». 26 AGOSTO: «E DIRE CHE AVEVO PROPOSTO A NKOULOU ANCHE UN AUMENTO...» Sul Nkoulou, appena messo fuori rosa: «E dire che avevo parlato col suo procuratore di rinnovo del contratto e di aumento dell’ingaggio...». 2 SETTEMBRE: «ADESSO CON VERDI QUESTO TORO È DA CHAMPIONS» Nei suoi uffici milanesi, subito dopo aver acquistato Verdi, davanti anche ai dirigenti del Napoli: «Adesso, con l’acquisto di Verdi, siamo da Champions!».10 SETTEMBRE: «È ARRIVATO IL MOMENTO DI RINNOVARE IL CONTRATTO A MAZZARRI» «Mazzarri? Io l'ho sempre detto, è un grande allenatore. È scrupolosissimo, attento al dettaglio, capace di far crescere i giocatori. È bravissimo. Il rinnovo? Sì, credo che sia il momento» (ndr: il contratto del tecnico è in scadenza nel 2020). 4 OTTOBRE: «MAZZARRI È UN TOP PLAYER» (MA SEMPRE IN SCADENZA) «Mazzarri è un top player. E Verdi è in crescita. Si sta ambientando, ha cominciato ad avere più minuti a disposizione».13 OTTOBRE: «DI CERTO IL NOSTRO OBIETTIVO È MIGLIORARE IL 7° POSTO» «Lo scorso anno siamo riusciti ad arrivare settimi: adesso il nostro obiettivo è certamente è fare meglio, con un allenatore bravissimo come Mazzarri. Verdi? Per il regalo per l'Europa ho speso oltre 22 milioni: nemmeno a mia moglie ho fatto un regalo così bello! Paragonarsi al Grande Torino non si può, è inarrivabile. Però ho studiato le formazioni dell’epoca e ho visto che cambiavano pochissimo. Novo inseriva un giocatore o due a stagione, ma gli altri erano sempre gli stessi. Nell’imminenza delle celebrazioni per il 4 maggio mi dissi che avrei dovuto fare la stessa cosa anch’io e che avrei dovuto tenerli tutti. E così ho fatto. In questo senso la storia del Grande Torino e di Novo mi ha dato una grande ispirazione».30 OTTOBRE, DOPO LAZIO-TORO 4-0: «MAZZARRI È L’UNICO NON IN DISCUSSIONE» «Mazzarri è l’unico a non essere in discussione. Abbiamo analizzato la partita e questo non è il nostro Toro, non è quello che a fine agosto aveva battuto l’Atalanta. La rosa è la stessa, non è stata indebolita, anzi è stata rafforzata sul mercato, quindi non ci sono motivi tecnici per questa crisi». 31 OTTOBRE: «L’EUROPA? GLI OBIETTIVI NON VANNO DETTI, MA RAGGIUNTI» «Mazzarri è un maestro. Rinnovo? Quando ci sarà qualcosa da dire, lo diremo. L’Europa League? L’obiettivo non bisogna dirlo, bisogna raggiungerlo».12 NOVEMBRE: «IL RINNOVO DI MAZZARRI? LO FAREMO QUANDO LO DECIDEREMO» «Io non ho mai pensato neanche per un secondo di poter cambiare il mio allenatore, che ho inseguito per molti anni. Soltanto un mese e mezzo, due mesi fa Mazzarri e io parlavamo di rinnovo. Di rinnovo evidentemente torneremo a parlare appena lo decideremo insieme, ma è una cosa che andrà fatta nel prossimo futuro». 20 NOVEMBRE, PRIMA DI TORO-INTER 0-3: «L’OBIETTIVO È GIOCARE COME A BRESCIA» «Per la gara che ci attende contro l’Inter chiedo la massima determinazione: la stessa vista contro la Juventus, nonostante il risultato, e nella vittoria di Brescia. L’obiettivo è non scendere sotto quei livelli».
fonte tuttosport


Torna ai contenuti